Come pulire le scarpe

Come pulire le scarpe

Un piccolo vademecum per pulire le scarpe in casa.

Pulire le scarpe in pelle e in camoscio. Le scarpe invernali in pelle e camoscio sono estremamente delicate perché soggette a rigature, graffi e macchie, talvolta difficili da pulire. Tenendo in considerazione il fatto che le situazioni di cui sopra vanno risolte solo in lavanderia, per casi più semplici come la rimozione del fango e delle macchie di pioggia è possibile agire da casa con semplici mosse e rimedi naturali. La pioggia lascia degli aloni e per rimuoverli è sufficiente pulire tutta la scarpa con una spugna umida e lasciar asciugare all’aria aperta ma lontani da una fonte di calore, quindi spazzolare delicatamente la pelle con una spazzola di nylon.

 Pulire le scarpe da ginnastica. Per le comuni macchie causate dall’utilizzo delle scarpe da ginnastica o da running, la soluzione naturale consiste nel miscelare due cucchiai di aceto bianco, 1 cucchiaio di bicarbonato e poche gocce di acqua ossigenata. La miscela così ottenuta assumerà la forma di schiuma che dovrà essere stesa sulla scarpa con uno spazzolino. Lasciar agire qualche minuto e poi rimuovere delicatamente con una spazzola. Per macchie più importanti come quelle d’erba, ruggine, fango e di vecchia data è consigliabile rivolgersi ad una lavanderia specializzata che provvederà a smacchiare e igienizzare.

In conclusione: Il rispetto dell’ambiente e il risparmio economico sono fondamentali ma pensiamo che anche lo spreco ha la sua importanza. Se non siamo sicuri dei risultati con i trattamenti naturali o abbiamo paura di rovinare le nostre scarpe definitivamente, è meglio affidarsi ad una lavasecco di fiducia che, con prodotti professionali ci restituirà delle scarpe perfettamente in ordine e utilizzabili per tanto tempo, smacchiate, igienizzate e con il ripristino del colore originario.

2017-02-21T12:36:39+00:00